made awards

Prezzi Decking: i 5 segreti per non farsi fregare

Chi sceglie il Decking in composito (anche chiamato wpc o bpc) è sicuramente una persona di gran gusto.

decking scelta prezzi

Che sia per un bordo piscina, un terrazzo, un giardino privato o un’attività (il decking è molto usato nelle attività balneari e ricettive in generale per pavimentare giardini e piscine) scegliere il decking è un compito tutt’altro che facile a meno che non si abbia una grande esperienza tecnica nel settore. Non basta acquistare un prodotto perché ci piace il prezzo (alto o basso dipende dalle tasche di ognuno e vedremo che questo in realtà poco importa), dietro un prezzo che leggiamo, specialmente se ci viene dato in modo indicativo, si nasconde un mondo che è bene conoscere in modo tale che la scelta finale sia una scelta consapevole e che soprattutto non sia una scelta di cui ci si possa pentire qualche tempo dopo.

1. Prezzo decking al metro quadrato

Il costo del decking composito al m2 è un dato da prendere moooooolto con le pinze. Un dato che può scostarsi anche di molto rispetto alle esigenze del proprio cantiere, che può dover necessitare (a seconda dei livelli e delle misure) più materiale. Chiedere ad un venditore il costo al m2 non aiuta dunque a capire quanto spenderò (a meno che io non sia un professionista e già sappia da solo tutto ciò che mi serve, a quel punto devo solo andare a comprare il materiale che desidero e installarlo). Per cui l’approccio migliore è sicuramente quello di chiedere un preventivo o una valutazione del lavoro fornendo già da subito più informazioni possibili (foto, misure di massima) in modo tale che il prezzo sia più vicino possibile a quello giusto. Questo è FONDAMENTALE perché un sagace venditore, pur di attaccare bottone, può proporre un prezzo al m2 molto conveniente per poi far digerire piano piano tutti gli aumenti necessari per la realizzazione del lavoro… e magari alla fine vado a scoprire che sto spendendo di più rispetto ad un prodotto che ho scartato a priori perché sembrava più caro e magari già includeva tutto il necessario che poi ho dovuto aggiungere. Segreto numero uno è dunque richiedere un preventivo decking fornendo informazioni dettagliate dell’area dove volete installarlo.
Decking per esterni prezzi

2. L’azienda è importante quanto la qualità del prodotto

Un settore così affascinante quanto iper tecnico come quello del Decking, la qualità dell’azienda / rivendita che vi segue è tanto importante quanto la qualità del prodotto. Non dobbiamo accontentarci di chi ci fa tutto facile pur di vendere qualche metro quadrato… vanno verificate bene le competenze tecniche della persona cui ci stiamo affidando. Le aziende serie, che conoscono bene questo lavoro, come iDecking Revolution, offrono a titolo del tutto gratuito una approfondita consulenza tecnica già dai primi momenti. Intervistano ogni richiesta al fine di consigliare e soprattutto ottimizzare al meglio l’area da pavimentare rispetto alle esigenze e ai gusti del cliente. La differenza qui la fa l’esperienza tecnica che tiene conto di tantissime sfumature che sfuggono ai più superficiali… ottimizzazione = risparmio. Le migliori aziende mettono a disposizione la propria competenza con dei veri e propri tutor progettisti che accompagnano il cliente dalla scelta alla fine della posa in opera. Quindi sappiate che ci sono queste fasi da curare: valutazione area, scelta prodotto, scelta sistema di posa, preventivo definitivo, consegna, posa in opera. Non tutte le aziende si occupano di ognuna di queste fasi, c’è solo da sapere che chi vende solo pavimento poi lascia che il cliente (o il suo tuttofare) si occupi di tutto il resto… attenzione perché è un lavoro subdolo quello del decking e un errore può ripercuotersi sulla stabilità e la longevità dell’installazione... chi si prende questa responsabilità?

3. Costo Decking Vs. Valore

Il prezzo del decking non è direttamente proporzionale al valore. Specialmente nei livelli medio/alti dove vengono offerti pavimenti in composito che costano tra i 95 e i 115 euro al m2. Può infatti essere che quella cifra sia esagerata perché il prodotto è buono ma non corredato da sistemi di posa innovativi oppure non include un servizio di consulenza tecnica specializzata… come possono essere giusti o anche pochi per chi include nella stessa cifra la sottostruttura del pavimento in alluminio con sistema di posa, consulenza tecnica e quanto meglio specificato nei punti antecedenti. Il Valore non è dunque dato solamente dalle caratteristiche del materiale su cui camminerò… il vero valore è dato dall’interno pacchetto e da ciò che effettivamente ottengo sostenendo la spesa scritta su preventivo che ho accettato.

decking terrazza

4. Gli “Accessori"

ATTENZIONISSIMA AGLI ACCESSORI NEI PREVENTIVI DEL DECKING! Questo è una delle “pillole” più o meno amare che sono riservate a sorpresa dopo aver pensato che un prezzo al m2 fosse particolarmente conveniente. Una volta accettato poi magari ci viene detto che il prezzo è relativo solo al pavimento e tutta l’eventuale opera di livellamento che va fatta sotto, le sottostrutture e le clip di montaggio siano escluse! Questo è meglio saperlo prima… la domanda è il prezzo al m2 cosa include? Ci sono le doghe, la sottostruttura con le clip magari già premontate, serve una orditura primaria, servono dei piedini regolabili? Tutte queste cose, il prezzo possono anche raddoppiarlo… ecco perché il consiglio principale è sempre di ragionare “a lavoro” fornendo più informazioni e foto possibili e chiedendo sempre chiaramente, “quale è il costo per questo lavoro”?

5. L’installazione del decking

La posa in opera o installazione del decking è un altro elemento FONDAMENTALE sia per quanto riguarda il costo iniziale che il costo del decking nel tempo. Preferire laddove possibile sistemi come EasyChange, EasyClick o iFly che si montano con clips in nylon su sottostrutture in alluminio garantendo una vita più lunga alla pavimentazione e soprattutto una manutenzione tecnica pressoché inesistente. Ad esempio il sistema EasyChange e il sistema iFly rendono il pavimento anche smontabile… quindi, ad esempio, una volta montato il pavimento, se voglio togliere una doga al centro per pulire o far passare dei corrugati, con questi sistemi sarà semplicissimo… basterà usare la chiave in dotazione, togliere e rimettere la doga (mentre con i sistemi tradizionali va tolto tutto fino a quel punto e rimesso tutto). Ma la cosa determinante in fase di ordine è sapere che questi sistemi rendono la posa del pavimento decking composito almeno di 5 volte più veloce rispetto ai sistemi tradizionali, garantendo anche in questa fase di spesa iniziale un sostanziale risparmio. Perché l’installazione viene sempre quotata a parte nei preventivi… quindi, ATTENZIONE!

Questi 5 segreti daranno a tutti una visione più chiara e un approccio migliore all’acquisto del Decking… sono segreti “per non farsi fregare” da sé stessi e godersi al massimo la giusta e migliore scelta per il pavimento della propria piscina, terrazzo, camminamento, lido balneare. Etc.etc.

Quale è il miglior pacchetto decking composito wpc oggi sul mercato? Si chiama DURO 2.0 Vogliamo saperne di più? 

Composizione Decking Composito Duro 2.0

Il decking DURO 2.0 è un pavimento per esterno composito ottenuto per estrusione e composto dai seguenti materiali:

  • LOLLA: ovvero, la buccia del chicco del riso! Materiale che ne garantisce le performance migliori negli ambienti più umidi: lago, mare, pioggia.
  • Bamboo: polvere di bambù! Questa la prima novità che si aggiunge alla lolla del riso per aumentare la stabilità delle doghe di pavimento.
  • Polimeri HDPE: per la parte plastica, che insieme ai due ingredienti naturali compone un pavimento molto più stabile del predecessore.

Antimacchia e Color lasting performance: La novità eclatante, oltre alla composizione del DURO 2.0, sta nella capsula che lo avvolge in superficie! Un vero e proprio ritrovato in termini di tecnologia per garantire due dei fattori più importanti per un pavimento da esterno, ovvero: Scolorimento e Pulizia! Grazie a questa capsula il DURO 2.0 è garantito anti macchia (in quanto il film non permette assorbimento) ed estremamente facile da pulire! La capsula protegge il pavimento dai raggi UV garantendo una stabilità del colore scelto per molte stagioni senza subire drastiche variazioni di colore!

Superficie Pavimento Composito DURO 2.0

Il Duro 2.0 vede nella superficie il fiore all’occhiello di questo materiale per pavimenti da esterno. L’effetto è quello del legno, con tutte le sue sfumature cromatiche nel colore e non solo! Infatti la superficie è lavorata in modo tale da riprodurre l’effetto del legno spazzolato. Disponibile in 5 colori: Teak - Burma - Denim - Helmut - Terra.

 

Lasciaci i tuoi recapiti, e ti invieremo GRATIS la preziosa "Guida del Decking"

Ho preso visione dell' Informativa Privacy e presto il consenso al trattamento per invio di informazioni commerciali

Image

Decking a meta prezzo:
sconto immediato del 50%
in fattura!

Scopri come!